Studio sulla perdita di peso a digiuno intermittente - Cosa dice la ricerca sul digiuno intermittente?

Cibo e nutrizione Il digiuno intermittente è un piano alimentare che alterna il digiuno al consumo regolare. La ricerca dimostra che il digiuno intermittente è un modo per gestire il peso e prevenire - o addirittura invertire - alcune forme di malattia.

Negli ultimi anni, le persone in tutto il mondo hanno sviluppato una maggiore popolarità per i programmi di perdita di peso, piani di dieta e programmi di manutenzione del peso con poche ricerche fatte sull'efficacia di questi programmi.

Non è chiaro se il digiuno intermittente sia superiore ad altri metodi di perdita di peso per quanto riguarda la quantità di perdita di peso, i cambiamenti biologici, i tassi di conformità e la diminuzione dell'appetito.

Quanto peso si può perdere con il digiuno intermittente?

Circa il 34% dei digiunatori intermittenti hanno perso il 10% o più del loro peso corporeo, in contrasto con il 22% dei restrittori di calorie. Anche se la perdita di peso si è verificata in entrambi i gruppi, è difficile sapere se la perdita di peso si è verificata a causa del tempo in cui le persone mangiavano o perché la quantità totale di calorie consumate era inferiore.

Il digiuno intermittente può produrre una perdita di peso clinicamente significativa e migliorare la salute metabolica negli individui con obesità, secondo una nuova revisione dello studio.

È meglio digiunare a giorni alterni o no?

I primi studi sull'uomo che hanno confrontato il digiuno a giorni alterni con il mangiare meno ogni giorno hanno mostrato che entrambi hanno funzionato circa allo stesso modo per la perdita di peso, anche se le persone hanno lottato con i giorni di digiuno. Quindi, è molto ragionevole scegliere una dieta a calorie ridotte a base di piante, in stile mediterraneo.

Digiuno intermittente, noto anche come tempo limitato mangiare, è il "in" dieta in questo momento, ma un nuovo studio ha rivelato risultati sorprendenti.

Lo scopo della nostra revisione sistematica è quello di riassumere gli effetti dell'ADF/digiuno intermittente sulla perdita di peso, l'influenza sui biomarcatori e sui fattori di rischio cardiovascolare, valutandolo quindi come una scelta per uno stile di vita più sano.

Secondo un articolo di Harvard Health Publishing, il digiuno intermittente può aiutare nella perdita di peso.

Il digiuno intermittente è un modello alimentare che è diventato popolare tra le persone che cercano di perdere peso.
Cosa dice la scienza sul digiuno intermittente? Con il digiuno intermittente, si mangia solo durante un tempo specifico. Digiunare per un certo numero di ore ogni giorno o mangiare un solo pasto un paio di giorni alla settimana, può aiutare il tuo corpo a bruciare i grassi. E le prove scientifiche indicano anche alcuni benefici per la salute. Il neuroscienziato della Johns Hopkins Mark Mattson, Ph.D., ha studiato il digiuno intermittente per 25 anni.

La dieta a digiuno intermittente riduce l'indice di massa corporea e il metabolismo del glucosio? Gli effetti di una dieta a digiuno intermittente (IFD) nella popolazione generale sono ancora controversi. In questo studio, abbiamo voluto valutare sistematicamente l'efficacia di una IFD per ridurre l'indice di massa corporea e il metabolismo del glucosio nella popolazione generale senza diabete mellito.

Il digiuno a giorni alterni è efficace per la perdita di peso e la cardioprotezione? Background Il digiuno a giorni alterni (ADF; ad libitum "giorno di alimentazione", alternato con il 25% di assunzione di energia "giorno di digiuno"), è efficace per la perdita di peso e la cardio-protezione in individui obesi. Se questi effetti si verificano in individui di peso normale e sovrappeso rimane sconosciuto.

Qual è il modo migliore per ridurre i lipidi plasmatici nell'obesità?

Bhutani S., Klempel M.C., Kroeger C.M., Trepanowski J.F., Varady K.A. Il digiuno a giorni alterni e l'esercizio di resistenza si combinano per ridurre il peso corporeo e modificare favorevolmente i lipidi plasmatici negli esseri umani obesi. Obesità. 2013;21:1370-1379. doi: 10.1002/oby.20353. [PubMed] [CrossRef] [Google Scholar] 40.

Per quanto tempo dovrei fare il digiuno intermittente per perdere peso?

Una persona deve decidere e rispettare una finestra di digiuno di 12 ore ogni giorno. Secondo alcuni ricercatori, il digiuno di 10-16 ore può indurre il corpo a trasformare le sue riserve di grasso in energia, il che rilascia chetoni nel sangue. Questo dovrebbe incoraggiare la perdita di peso.

Vari termini sono usati per descrivere l'astensione calorica intermittente regolare, tra cui il digiuno intermittente, il digiuno a giorni alterni, la frequenza ridotta dei pasti e l'alimentazione limitata nel tempo.

E in sei brevi studi, esseri umani adulti obesi hanno perso peso grazie al digiuno intermittente.

Quanto è efficace la restrizione energetica intermittente per la perdita di peso?

Le meta-analisi hanno mostrato che la restrizione energetica intermittente era più efficace di nessun trattamento per la perdita di peso (-4,14 kg; 95% CI -6,30 kg a -1,99 kg; p ≤ 0,001).

Il digiuno intermittente è alla pari con le tradizionali diete ipocaloriche per la perdita di peso, secondo i ricercatori.

Quanti studi sono stati condotti sul digiuno intermittente? C'era molta variabilità negli studi, che variavano in dimensioni da 4 a 334 soggetti, e seguiti da 2 a 104 settimane. È importante notare che sono stati utilizzati diversi disegni di studio e metodi di digiuno intermittente, e le caratteristiche dei partecipanti erano diverse (magri vs. obesi).

Quando i ricercatori hanno esaminato tutti gli studi nel loro complesso, il digiuno intermittente ha prodotto perdita di peso e miglioramenti nei fattori di rischio per la salute del cuore.

Il digiuno intermittente funziona?

Il digiuno intermittente può essere difficile... ma forse non deve esserlo Studi umani iniziali che hanno confrontato il digiuno a giorni alterni con il mangiare meno ogni giorno hanno mostrato che entrambi hanno funzionato allo stesso modo per la perdita di peso, anche se le persone hanno lottato con i giorni di digiuno.

I criteri di inclusione per le pubblicazioni includevano qualsiasi articolo pubblicato che valutasse il digiuno intermittente in pazienti di 18 anni o più vecchi, studi randomizzati controllati, studi che misuravano l'effetto del digiuno intermittente sul peso corporeo come risultato primario e l'indice di massa corporea.

In questo momento non si possono fare raccomandazioni forti sul digiuno intermittente per la perdita di peso.

Tuttavia, la ricerca non dimostra costantemente che il digiuno intermittente è superiore alle diete a basso contenuto calorico continue per l'efficienza della perdita di peso.

Per gestire efficacemente la perdita di peso in questa popolazione, i ricercatori propongono il digiuno intermittente (IF), una strategia di perdita di peso che è stata resa popolare come la dieta "5:2".

Quarantuno articoli che descrivono 27 studi hanno affrontato la perdita di peso in pazienti sovrappeso e obesi: 18 piccoli studi randomizzati e controllati (livello I di evidenza) e 9 studi che hanno confrontato il peso dopo l'IF con il peso basale senza gruppo di controllo (livello II di evidenza).

Il digiuno intermittente funziona davvero per la perdita di peso? Una revisione sistematica di 40 studi ha trovato che il digiuno intermittente era efficace per la perdita di peso, con una perdita tipica di 7-11 libbre su 10 settimane.

Il digiuno a giorni alterni e l'esercizio fisico funzionano per la perdita di peso? Il digiuno a giorni alterni e l'esercizio di resistenza si combinano per ridurre il peso corporeo e alterare favorevolmente i lipidi plasmatici negli esseri umani obesi: Digiuno a giorni alterni ed esercizio fisico per la perdita di peso. Obesità. 2013;21: 1370-1379.

Il risultato di interesse è l'efficacia del digiuno intermittente sulla perdita di peso e altri biomarcatori, valutando anche la qualità complessiva degli studi clinici selezionati per garantire una revisione sistematica di alta qualità.
Categorized Under: , , ,